Recensione X-Box One
Titolo del gioco:
Minecraft: Story Mode - Season Two - Ep. 2: Giant Conseguences
Anno di uscita:
2017
Genere:
Avventura dinamica
Sviluppatore:
Telltale
Produttore:
Telltale
Distributore:
Microsoft (Xbox Live)
Multiplayer:
Assente
Localizzazione:
No
Sito web:
Requisiti minimi:
Console Xbox One - 1,92 GB di spazio libero su disco - Prezzo episodio: €5,99, Season Pass: €22,99
  • Uno dei momenti di decisione cruciali rende pensieroso il nostro eroe
  • Il palazzo di ghiaccio, la sede dei guai che attendono i nostri eroi
  • Ecco qui a parlare ai nostri eroi il vero admin, o forse è un altro falso?
  • Dopotutto Beacontown resterà sempre rigogliosa, felice e ignare dei problemi in arrivo
  • Alla fine l'hanno sconfitto questo coso. Come diavolo hanno fatto?!
  • Questi ragni mi stanno facendo innervosire..
  • Stampy Cat: un famoso youtuber inglese anche lui in questo gioco?
  • Il logo ufficiale del secondo episodio
Redattore:  Giuseppe 'Isg71' Iraci Sareri                        Pubblicato il:  28/08/2017
Il secondo episodio e' finalmente arrivato. Quali avventure dovra' affrontare jesse questa volta... scopriamolo insieme.
Articolo realizzato grazie alla collaborazione di Antonio 'A77' Iraci Sareri

Bentornati amanti dei pixel nel secondo episodio di Minecraft Story Mode - Season Two. Diciamo fin da subito che quest'episodio si presenta molto più ricco di azione rispetto al precedente.

LA TRAMA

Jesse e i suoi amici sono tornati sani e salvi dal tempio marino recuperando il mitico blocco struttura per Beacontown e sfuggendo al gigantesco Admin. Ma il pericolo li ha letteralmente seguiti fino a casa e, quando sembrava tutto finito, la città dei fari viene colta di sorpresa dal gigantesco Colosso di Prismarino che, dopo tutto quello che è successo, è alla continua ricerca di un campione da sfidare. Jesse decide quindi di combattere l'Admin, contando sull'unica vera arma che gli da la possibilità di sconfiggerlo: la rabbia. Ad un certo punto della storia infatti il gigante distrugge il monumento del tanto amato Reuben, ed è lì che Jesse riesce a sbarazzarsi del cattivone di turno e recuperare la sua "macchina del tempo", simile ad un orologio, che ha già usato in precedenza.

L'episodio sembra finire con la sconfitta del gigante, ma si viene a scoprire della presenza di un altro admin dalle sembianze di un pupazzo di neve che propone un'altra sfida ai nostri eroi; la nuova quest consiste nel recuperare l'orologio, nascosto in un palazzo di ghiaccio, più in fretta possibile, mentre Beacontown è bloccata in un'eterna notte innevata. Durante il viaggio verso il fantomatico palazzo Jesse incontra Stella, capo di Champion City, venuta lì a curiosare. Saranno le sfide dentro il palazzo ghiacciato a costituire una buona parte dell'episodio. Anche in questo episodio non mancheranno i bivi narrativi, utili per dare al giocatore la percezione di una influenza marcata sul comparto narrativo e per approfondire la caratterizzazione di alcuni personaggi, presentandone al contempo di nuovi.

UN'ALTRO PO' DI TECNICA
LA SHADER

La shader indica gli effetti della natura presenti nel mondo reale, come movimenti di foglie o di acqua e giochi di luce e ombra, implementati nei videogiochi. Come molti di voi avranno avuto modo di appurare, le shaders non sono molto presenti su Minecraft.


Fondamentalmente non ci sono stati molti cambiamenti rispetto al primo episodio (qui la nostra recensione). Per quanto riguarda il comparto grafico non c'è molto da dire, è presente l' originale grafica di Minecraft, con qualche shader (vedi box) in più. Anche in questo caso il livello delle animazioni regge benissimo, con l'assenza di cali di framerate e con la mancanza di glitch e imperfezioni grafiche di ogni tipo: nelle ultime produzioni i ragazzi californiani sembrano aver imparato bene la lezione fornendoci prodotti qualitativamente superiori.

Riguardo il gameplay, i comandi sono molto semplici, come ogni storia Telltale e sono naturalmente presenti i soliti momenti di QTE (quick time event) dove bisogna premere il tasto corrispondente, indicato su schermo, al momento giusto per realizzare l'azione corretta. Come nell'episodio precedente, i momenti di pausa sono ricchi di sorprese e colpi di scena, adatti a non fare annoiare mai il giocatore. In più la nuova funzione di costruzione libera, utilizzata nell'episodio precedente, è stata implementata nuovamente per la ricostruzione del memoriale di Reuben, precedentemente distrutto. Sinceramente, secondo il nostro parere, la costruzione libera dovrebbe essere maggiormente presente anche per le costruzioni essenziali come ponti o pillar (pile di blocchi facili da distruggere creati quando si vuole raggiungere rapidamente un punto alto) in momenti cruciali della storia, come ad esempio negli inseguimenti.

Come ormai la Telltale ci ha abituato, anche in questo episodio è assente la localizzazione in lingua italiana e questo, purtroppo, è il problema principale di Telltale, che sembra non mostrare la minima intenzione di cambiare rotta. In un gioco con molto testo come Minecraft Story Mode questa scelta può rappresentare una vera e propria limitazione precludendo il titolo a chiunque non abbia dimestichezza con le lingue supportate. Va detto, ad onor di cronaca, che il doppiaggio in lingua inglese è comunque ben realizzato e le musiche di accompagnamento confermano i buoni standard già visti nel primo episodio.
Alcune feature introdotte nel primo episodio come la stamina durante i combattimenti e il mini-editor sono presenti anche in Giant Conseguences anche se sarebbe stata auspicabile un'implementazione maggiore di queste modalità a malapena accennate in un paio di momenti durante l'episodio.

CONCLUSIONI

La serie di Minecraft Story Mode ha appassionato tantissimo i fan di Minecraft e non solo; molti giocatori hanno sicuramente conosciuto il famoso gioco a cubetti tramite la Story Mode e si sono avvicinati all'universo pixelloso più famoso al mondo. Inoltre Telltale ha aggiunto qualche novità rispetto alle altre serie da loro stessi prodotte: ad esempio, a differenza di Batman (ma anche di Guardians of Galaxy... -Nd Isg71) su Minecraft Story Mode sono presenti momenti di vero combattimento libero, dove è il giocatore a decidere come muoversi e come agire. Questa modalità finisce con il rappresentare un valore aggiunto, in quanto denota una certa tendenza da parte degli sviluppatori a rinnovare un gameplay che, pur se vincente, comincia a sentire il peso degli anni. Ancora tanta strada deve essere fatta, ma comunque l'importante è cominciare.

In conclusione possiamo definire Giant Conseguences come un buon seguito per una storia intrigante e coinvolgente che regala anche un finale di episodio di tutto rispetto (che naturalmente non citiamo nemmeno per evitare problemi di spoiler). A questo punto attendiamo con ansia il prossimo capitolo.

Modus Operandi: ci siamo imbattuti nella nuova stagione degli improbabili eroi di Minecraft, firmata Telltale, attraverso un codice gentilmente fornitoci da Premier.

Giant Conseguences continua il trend positivo già visto nel primo episodio e lo fa apportando qualche piccola innovazione anche se sarebbe stato meglio per gli sviluppatori osare un po' di più. Continua l'approfondimento nella caratterizzazione dei personaggi con new-entries abbastanza interessanti e con la speranza che alcune modalità interessanti come la stamina e il mini-editor siano maggiormente implementati nei prossimi episodi. Se siete fan del mondo di Minecraft e avete saltato il primo episodio, il consiglio è di sbrigarvi per salire sul treno in corsa, magari acquistando il season pass per risparmiare un po' di quattrini.
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA'
LONGEVITA'
GLOBALE