Recensione X-Box One
Titolo del gioco:
Marvel's Guardians of the Galaxy: The Telltale Series - Ep. 1: Tangled up in blue
Anno di uscita:
2017
Genere:
Avventura
Sviluppatore:
Telltale
Produttore:
Telltale
Distributore:
Warner Bros. Interactive Entertainment
Multiplayer:
Assente
Localizzazione:
No
Sito web:
Requisiti minimi:
Console Xbox One - 4,3 GB di spazio libero su disco - Prezzo Ep. 1: €6,49, Season Pass (Ep. 2-5): €17,99, The Complete Season: €23,99
  • La schermata d'inizio dell'episodio 1...presto anche gli altri
  • Il simpatico ma un po' pesantuccio Groot
  • Rocket con il suo cannone letale, ottimo...quando funziona.
  • Lo scontro con Thanos gestito dal QTE è davvero spettacolare !
  • Tutta la squadra mentre fa il punto della situazione...
  • Gli stivaletti jet di Star-Lord permettono di esplorare anche in verticale.
  • I dialoghi sono importanti come in ogni produzione Telltale
  • Avvicinandoci a ogni altro personaggio potremo interagire con lui
  • Spettacolare immagine di Star-Lord in tutta la sua potenza
  • Tutti pronti all'azione...tranne Rocket...
Redattore:  Giuseppe 'Isg71' Iraci Sareri                        Pubblicato il:  24/05/2017
I ragazzi di Telltale ci propongono una rivisitazione di uno dei piu' grandi successi Marvel. Scaldiamo i cannoni e andiamo per le stelle a caccia di cattivi.
La storia dei Guardiani della Galassia inizia nel lontano 1969 con la squadra formata dal maggiore Vance Astro nell'universo Terra-691 e comparsa per la prima volta nella collana Marvel Super Heroes vol. 2. Bisogna aspettare fino all'inizio degli anni '90 per vedere una intera collana di fumetti dedicata ai supereroi spaziali della Marvel, mentre nel 2008 si assiste alla rifondazione del gruppo con nuovi componenti che poi, in realtà, sono quelli che conosciamo noi oggi. La nuova squadra creata da Dan Abnett e Andy Lanning vede Star-Lord reclutare un nuovo gruppo di supereroi per contrastare i pericoli provenienti dallo spazio con il mago spaziale Adam Warlock, Drax il distruttore, Gamora, il procione alieno Rocket Raccoon e l'uomo albero Groot. I cinque sono anche protagonisti della pellicola cinematografica uscita nel 2014, con un discreto successo di pubblico e saranno presenti anche nel sequel in uscita quest'anno dove vedremo anche Mantis, Nebula, Yondu Udonta e dove assisteremo al gradito ritorno di alcuni dei guardiani originali come Stakar Ogord e Aleta Ogord.

L'UNIVERSO MARVEL VISTO DA TELLTALE

Dopo essersi cimentati in rivisitazioni di successo come la saga di The Walking Dead e in altre un po' meno fortunate come nella storia di Batman, i ragazzi di Telltale hanno deciso di proporre la loro versione dei Guardiani della Galassia discostandosi dalla trama cinematografica e prendendo molti più spunti direttamente dal fumetto originale. Sono riusciti comunque nell'intento di proporre una storia che non richiede obbligatoriamente la conoscenza dei film o dei fumetti dal momento che regge benissimo da sola grazie ad una narrazione come sempre avvincente e interessante, vero punto di forza di quasi tutti i prodotti Telltale. In totale tutta la serie sarà diluita in cinque episodi che, presumibilmente, usciranno con cadenza mensile.

Questo primo episodio presenta tutti i paradigmi tipici ormai visti in tutte le saghe rivisitate dai ragazzi californiani: una trama avvincente, una fase action dotata dell'ormai classico QTE (Quick Time Event) dove bisogna semplicemente premere il tasto giusto al momento giusto, e uno sviluppo della narrazione dinamico e adattivo in base alle scelte effettuate dal giocatore nei lunghi dialoghi presenti nell'avventura. Scegliendo determinate risposte durante le interazioni infatti comparirà la scritta "He/She/They will remember that", a prova che siamo ad uno snodo cruciale della storia e che il resto dell'avventura dipenderà dalla scelta effettuata. Questa opzione va a favore di una rigiocabilità del titolo poiché favorisce nell'utente la voglia di rigiocare l'episodio compiendo scelte diverse per vedere come si dirama la trama del gioco stesso.

TUTTA LA SQUADRA È QUI

Nel primo episodio dei Guardiani della Galassia incontreremo tutti i personaggi visti nella versione cinematografica, a partire da Peter Quill/Star-Lord che sarà il nostro alter ego virtuale, ma anche il procione Rocket, la donna verde Gamora, il forte uomo verde Drax e l'uomo albero Groot che con il suo "I'm Groot" ci tedierà per tutto il gioco. Ogni personaggio sarà dotato delle sue armi speciali e della sua caratterizzazione, qui riprodotta in modo certosino. Ritroveremo antichi rancori, voglia di vendetta, legami con il cattivone Thanos e soprattutto l'humour già apprezzato tanto nel fumetto che al cinema. In una fase del primo episodio (Chapter 3) si vedranno tutte le dinamiche di gruppo con noi che nei panni di Peter interagiremo con tutti i membri della squadra che presteranno parecchia attenzione alle nostre risposte e si comporteranno poi di conseguenza.

Thanos farà la sua comparsa fin da subito e si renderà protagonista di un lungo scontro con la nostra squadra dominato dal QTE molto spettacolare e ben realizzata. Il gameplay in generale è comunque abbastanza intuitivo ponendo al giocatore solo lo scoglio della lingua inglese tipico delle produzioni Telltale che ormai hanno deciso (già da tempo) di snobbare la lingua italiana. Se comunque si mastica bene la lingua, si riesce a cogliere tutta una serie di battute, allusioni e dei dialoghi che tengono ben desta l'attenzione magari a patto di abilitare i sottotitoli per non lasciarsi scappare neanche una battuta.

ESPLORAZIONE E MOLTO ALTRO

Come è lecito attendersi anche stavolta gli sviluppatori hanno introdotto delle novità: la fase di esplorazione infatti riveste un ruolo molto più incisivo che nelle produzioni precedenti grazie anche ad una sapiente assegnazione dei comandi sul controller: quindi la leva analogica sinistra ci permetterà di muoverci, con il tasto RT si corre oppure si spara a seconda delle situazioni.

L'introduzione dei Jet Boots utilizzabili esclusivamente da Star-Lord ad esempio permette un'esplorazione anche in verticale, così come il Time Scanner ci consente di vedere cosa è successo in un determinato luogo qualche tempo addietro in modo da localizzare punti di interesse. Molto carina anche la possibilità di comunicare con gli altri tre membri della squadra (escluso Groot) con il tasto LT e iniziando un dialogo a domanda/risposta multipla buono per smorzare i momenti di tensione e di solitudine presenti in alcune missioni. Ad ogni modo potremo utilizzare solo Star-Lord durante la storia, mentre gli altri personaggi potremo manovrarli solo in sede di QTE: sarebbe stato meglio, sotto questo aspetto, dare al giocatore la possibilità di gestire tutti i membri della squadra. Tutta la storia ruota comunque attorno alla Eternity Forges, una pietra dalle potenzialità enormi che ci verranno sicuramente svelate meglio nei capitoli di prossima uscita. Ogni oggetto di interesse viene evidenziato da un puntatore che ci permette poi di prenderlo ed esaminarlo. A questo proposito un piccolo appunto va alla telecamera che spesso non segue perfettamente il movimento del giocatore e che non ci permette di cambiare l'inquadratura di gioco a nostro piacimento essendo strettamente legata alla posizione del personaggio stesso. Nelle fasi action i comandi sono per l'appunto guidati su schermo con la tecnica del QTE che comunque si rivela abbastanza intuitivo come tutto il resto del gameplay.

FINALMENTE CENTRO?

Questo primo episodio della saga ci è piaciuto parecchio, anche se la durata complessiva si attesta intorno alle due ore. Molto buono il comparto grafico con una valida caratterizzazione dei personaggi, con delle belle animazioni, forse con fondali non proprio all'altezza ma comunque passabili.
La colonna sonora di accompagnamento è molto gradevole, potendo contare anch'essa su una licenza concessa da Marvel agli sviluppatori, così come il doppiaggio in inglese che si dimostra tutto sommato ben eseguito.Il gameplay è abbastanza intuitivo e facile da apprendere complice un sistema già collaudato nelle precedenti produzioni e grazie anche all'aggiunta di particolari interessanti come il jet boots e lo scanner.

La storia è il punto forte di questo primo episodio: interessante e coinvolgente al punto giusto, dotata di molto humour e di dialoghi molto ben strutturati, suscita nel giocatore la voglia di conoscere come procede la trama in attesa di continui colpi di scena che aleggiano nell'aria ad ogni chapter del capitolo. Curiosi di vedere come proseguirà la storia ci sentiamo di consigliare l'acquisto di questo primo episodio nella speranza che la trama proceda su alti livelli così come è iniziata. L'unica limitazione riguarda esclusivamente la buona conoscenza della lingua inglese, senza la quale, rischiereste di perdervi tutto il divertimento.

Modus Operandi: abbiam potuto imbarcarci in questa nuva storia dei Guardiani della Galassia grazie ad un codice Xbox Live datoci da Star2Com.

Il primo episodio dei "Guardiani della Galassia" promette molto bene. Ci ha divertiti parecchio il comparto narrativo con una storia in grado di alternare humour e dialoghi avvincenti, ma tutto il gameplay si comporta bene aggiungendo a un meccanismo già collaudato piccole innovazioni parecchio interessanti. Il buon comparto grafico e l'ottima la colonna sonora ci offrono un'atmosfera di gioco accattivante con fasi action molto spettacolari.

L'unica limitazione di tutta l'esperienza è la mancata localizzazione in lingua italiana che potrebbe scoraggiare chi non ha molta confidenza con l'inglese. Speriamo che i ragazzi di Telltale continuino in questo modo anche per i prossimi episodi perché in questo caso ne verrebbe fuori un piccolo capolavoro.
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA'
LONGEVITA'
GLOBALE