Recensione X-Box One
<<
<<
Titolo del gioco:
Guns, Gore and Cannoli 2
Anno di uscita:
2018
Genere:
Platform / Azione / Indie
Sviluppatore:
Crazy Monkey Studios
Produttore:
Crazy Monkey Studios
Distributore:
Xbox Store
Multiplayer:
Locale e Online fino a 4 giocatori
Localizzazione:
Solo testo (no audio)
Requisiti minimi:
Console della famiglia Xbox One (Xbox One, Xbox One S, Xbox One X) - Abbonamento Xbox Live Gold per il gioco online - 1,55 GB di spazio libero su disco - Prezzo: €12,99
Box
  • Le situazioni concitate non mancano, ma una mazza contro quell'arsenale... uhm
  • Esplosioni spettacolari e senza alcun riguardo, anche per la polizia
  • Il lanciafiamme ha il suo fascino... ma non ha una carica infinita però
  • Quel climatizzatore potrebbe quasi quasi cadere sulla guardia... basta colpirlo!
  • La spettacolarità non manca in Guns, Gore & Cannoli 2
  • Siamo in netto svantaggio contro quel mitragliatore... riusciremo a ribaltare la situazione?
  • Anche i fondali sono ottimamente disegnati
  • Il cattivo alla fine ha perso... ma siamo stati aiutati parecchio dall'aver giocato in due
  • Ratti giganti? Beh se crediamo agli zombie non c'è da meravigliarsi più di tanto
  • Anche le cutscenes hanno lo stesso stile grafico del gioco... e fanno la loro bella figura
Redattore: Giuseppe 'Isg71' Iraci Sareri
Pubblicato il: 19-10-2018
Dopo qualche mese Vinnie Cannoli sbarca anche su Xbox One per far strage di chiunque provi a fermarlo.

Eravamo nell'ormai lontano mese di marzo quando parlammo con la nostra recensione del platform-sparatutto di Crazy Monkey Studios uscito allora solo in versione PC (e il 14 agosto su PlayStation 4. -NdNew_Neo). Ora a distanza di sei mesi il gioco sbarca anche sulla console Microsoft. Vediamo come sono andate le cose...

NESSUNA NUOVA, BUONA NUOVA

Fin dal menu ci si rende conto che non è cambiato nulla rispetto la controparte PC. Tutto è rimasto uguale, immutato e, naturalmente, questa è una scelta che lascia contenti a metà: chi non ha mai giocato a Guns, Gore & Cannoli 2, potrà approfittare della piattaforma console per provarlo, chi lo ha già giocato su PC invece non ha un solo valido motivo per accaparrarsi anche questa versione. Andiamo con ordine comunque.


Dal menu iniziale si può scegliere se giocare una nuova partita, affrontare delle sfide online, scegliere il capitolo da giocare (a patto di averlo sbloccato), oppure entrare nei settaggi (poca roba per la verità), negli extra (crediti) oppure cambiare profilo. Anche la curva di difficoltà è rimasta immutata spaziando da facile a impossibile (e lo è per davvero) attraverso normale e difficile.


Come abbiamo già detto a suo tempo, i riferimenti a un capolavoro come Metal Slug si sprecano e non solo nel gameplay. La produzione Crazy Monkey Studios attinge dal titolo SNK anche per quanto riguarda lo spirito ironico, gli enigmi (in genere basati su leve da azionare), le boss-fight e tutto il resto. La mancanza di originalità in questo caso però non è necessariamente un male dal momento che ci si ispira a un capolavoro videoludico e considerando che gli sviluppatori sono riusciti comunque a confezionare un prodotto di tutto rispetto.

DOVE ERAVAMO RIMASTI?

Come detto nella nostra recensione per PC, ci troviamo nel 1944, a 15 anni di distanza dalla prima avventura che ci aveva visti affrontare a Thugtown un boss della mala attorniato da qualche chilogrammo di famelici zombie. Adesso ci toccherà affrontare il don oscuro, un enigmatico personaggio che mira a "farci la pelle" perché secondo lui "sappiamo troppo". Attraverso vari livelli di gioco torneremo anche nella città di Thugtown per scoprire la vera natura del complotto di allora e renderci purtroppo conto che non avevamo capito niente.


Fin da subito il gioco ci guida nell'uso dei comandi, indicandoci i giusti pulsanti da premere per eseguire una determinata azione, coadiuvato anche da un livello di difficoltà abbastanza abbordabile nelle prime battute, come è giusto che sia. Useremo le due levette analogiche, la sinistra per muoverci e la destra per mirare o per girarci. Questo meccanismo può sembrare farragginoso ma, in realtà, ci si prende la mano quasi subito. Con il tasto RB si accede alla ruota delle armi disponibili: in genere il passaggio da un'arma all'altra è più dettato dalla mancanza di proiettili che dalla pura necessità. Tuttavia alcuni cattivi (o anche boss) necessitano dell'uso di un'arma piuttosto che di un'altra: ad esempio il tizio in giacca blu che ci carica come un toro può essere agevolmente eliminato utilizzando la motosega invece della pistola, così come alcuni boss per via degli ostacoli che sono presenti sullo scenario, potrebbero essere meglio eliminati con armi che descrivono una parabola (tipo lanciagranata) rispetto ad armi che sparano dritto per dritto. Quando i nemici si avvicinano troppo possiamo allontanarli con un calcio premendo il tasto B, mentre la X serve per ricaricare l'arma, la A per interagire con gli oggetti, la Y per cambiare l'arma in uso con la successiva presente nella ghiera e soprattutto il grilletto posteriore sinistro LT per saltare (importante il doppio salto premendo nuovamente il pulsante mentre si è in aria). Ribadiamo nuovamente l'importanza dello scenario: carichi sospesi, bidoni di infiammabile e tante amenità del genere possono essere di grande aiuto, se sfruttati a dovere, per eliminare grandi quantità di nemici in un colpo solo. Buono anche il sistema di checkpoint con i semafori necessari ad attivare i vari "step intermedi" piazzati nella giusta cadenza.

DIVERTIMENTO ASSICURATO

Anche stavolta oltre alla campagna principale ci si può cimentare nel gioco online, in una sorta di modalità co-op con un partner da pescare nella rete. In due il divertimento aumenta, anche per la possibilità dell'errore umano che, in quanto imprevedibile, può aggiungere un pizzico di pepe alla storia. In linea di massima comunque confermiamo quanto detto nella nostra recensione per PC. Guns, Gore & Cannoli 2 è un gioco che entusiasma e diverte, anche grazie a un comparto tecnico di tutto rispetto con una grafica pulita e detttagliata, un buon doppiaggio in lingua inglese e con una buona taratura della curva di difficoltà che rende il tutto a volte difficile ma mai frustrante. Anche stavolta il problema riguarda la longevità forse un po' bassina e, magari anche il fatto che ci saremmo aspettati qualche piccolo extra in più per la versione console che invece si limita a un semplice porting. Chi ha già giocato con Vinnie su PC può tranquillamente passare oltre, chi invece non l'ha provato potrebbe lanciarsi su questa versione console che, alla fine della fiera, vale tranquillamente il prezzo del biglietto.

Modus Operandi:

Siamo tornati a vestire i panni di Vinnie sparando a destra e a manca sulla famiglia di console Microsoft attraverso un codice gentilmente datoci dagli sviluppatori.

Se vi siete persi le avventure di Vinnie Cannoli nella versione PC allora avete la possibilità di rimediare con questa fresca versione per Xbox One. Il gioco è praticamente identico, in tutto e per tutto e, come allora, è in grado di offrirvi tantissimo divertimento anche se per un periodo non lunghissimo. Visto nel suo insieme però il gioco di Crazy Monkeys vale assolutamente il prezzo richiesto per l'acquisto. Il nostro consiglio è di non lasciarvelo scappare!
  • Comparto tecnico all'altezza
  • Gameplay coinvolgente
  • E' un Metal Slug moderno
  • Dura troppo poco
  • Ci saremmo aspettati qualche extra in più sulla versione console
PRIMO IMPATTO
GRAFICA
SONORO
GIOCABILITA
LONGEVITA'
GLOBALE