Recensione PlayStation 4
<<
<<
Titolo del gioco:
Crash Team Racing Nitro-Fueled
Anno di uscita:
2019
Genere:
Racing Game / Kart Battleracing
Sviluppatore:
Beenox
Produttore:
Activision
Distributore:
Activision Italia
Multiplayer:
Fino a 4 giocatori in Split-Screen locale, fino a 8 online
Localizzazione:
Completa (audio & video)
Requisiti minimi:
Console della famiglia PlayStation 4 (PS4, PS4 Pro) - una connessione a banda larga - un account PlayStation Networl - un abbonamento al PlayStation Plus per il multiplayer online - 15 GB di spazio libero su disco - Prezzo: €39,99 (versione standard), €59,99 (Nitros Oxide Edition)
Box
  • Kart Sgargianti e personalizzabili!
  • Coco si copre con un vezzoso cappello contro la calura estiva
  • Questo Crash è un po' strano... infatti è il Finto Crash!
  • Salti ed evoluzioni saranno all'ordine del giorno
  • Testa a testa tra i due rivali: Crash e Neo Cortex hanno caratteristiche identiche in gara
  • Il protagonista indiscusso? Stavolta avrà filo da torcere...
  • La cura di circuiti e arene è spettacolare
  • Gatti moschettieri, topi gangster e... scienziati zombie
  • Tra le trappole chiodate sotto la pioggia
  • Il famoso Penta Penguin! (... o Penta Pinguino che dir si voglia...)
  • Alcune skin saranno veramente divertenti da vedere
Redattore: Tommaso 'Tatsumaki' Alisonno
Pubblicato il: 03-07-2019
C’è chi lo ha atteso come il ritorno del Messia: sarà riuscito il remake di Beenox a riportare alla gloria il titolo di Naughty Dog?
NITRUS OXIDE È TORNATO!

È una bella giornata di sole e Crash e Coco stanno facendo una corsetta sui loro Kart quando la terra riceve un messaggio dallo spazio: il perfido Nitrus Oxide vuole abbattere il pianeta per costruire un parcheggio! L’unico modo che hanno i terrestri di salvarsi, guarda caso, è proprio quello di sconfiggerlo in una gara di Kart senza esclusione di colpi. Ecco pertanto che tutti i migliori piloti del pianeta, compresi Neo Cortex, N. Gin, Dingodyle e tanti altri mettono a punto i loro mezzi per essere pronti alla sfida. Tutti tranne Crash: lui dorme tranquillo in attesa del semaforo verde…

Una trama assurda? Beh, sinceramente… a chi cale? L’importante è correre è divertirsi! Questa è sostanzialmente la filosofia con cui, nel lontano 1999, vide la luce Crash Team Reacing [CTR per tutti], sviluppato dal team Naughty Dog che dopo tre platform voleva creare qualcosa di nuovo senza abbandonare il mondo del simpatico Bandicoot. Un clone di Mario Kart? Assolutamente sì, sarebbe assurdo negarlo, ma anche un gioco che all’epoca seppe rimodernare il concetto di battleracing portando le corse e le battaglie a un livello di “cattiveria” mai visto prima. Insieme ai giochi di calcio, CTR è stato probabilmente il principale artefice delle vendite della periferica Multitap per il multiplayer locale in 4 giocatori (ancora ricordo con gioia le sfide con gli amici a "Micro Machines" con questa storica periferica... -NdNew_Neo).


Il successo del gioco fu sfolgorante: nel giro di un anno praticamente tutti gli utenti PS1 possedevano una copia [originale o piratata, ma non ditelo a voce troppo alta] di CTR. Purtroppo il sequel spirituale Crash Nitro Kart [CNK, ovviamente] sviluppato da Vicarious Visions nel 2003 non seppe bissare il successo del predecessore e nonostante negli anni altri battleracing, anche molto validi, si siano susseguiti sulle varie piattaforme nessuno è riuscito a detronizzare CTR dal cuore dei fan. In un’era in cui i remake sono pane quotidiano e vent’anni dopo la prima release ecco però il ritorno sugli scaffali di Crash Team Racing, con in più il sottotitolo Nitro-Fueled. Sarà riuscito il team Beenox, lavorando sulle ciano di Naughty Dog e Vicarious Visions, a replicare il mito? Lo vediamo subito.

DUE TASTI PER DERAPARE

Come si guida un Kart di CTR? Verrebbe da dire “facile”: c’è un tasto per accelerare, uno per frenare [sempre che vogliate farlo], uno per utilizzare gli Item raccolti tramite le apposite casse e ben due per saltellare. Perché due? Questo è un po’ meno “facile” da spiegare e riguarda il sistema di derapate e turbo. Se utilizzate un tasto di salto e lo tenete premuto, all’atterraggio del kart potrete infatti entrare in derapata: così facendo un apposito indicatore comincerà a riempirsi e potrete ottenere fino a tre mini-accelerazioni premendo l’ALTRO tasto di salto al momento giusto. Il sistema, a primo acchito, non è dei più immediati: molti altri giochi di Kart o corse arcade hanno proposto schemi ben più semplici di questo, ma padroneggiandolo opportunamente vi permetterà di raggiungere velocità veramente ragguardevoli.


La Super-Derapata non è d’altronde l’unico modo per ottenere dei bonus di velocità: anche al termine di ogni salto – più è alto e meglio è – potrete ottenere un’accelerazione temporanea, così come utilizzando le pedane-turbo o l’apposito Item. Inoltre, raccogliendo lungo il percorso i frutti Wumpa otterrete anche da essi un incremento nella velocità massima del mezzo; immagazzinando 10 frutti (cioè il massimo) otterrete anche un potenziamento di vari Item, che diverranno così più potenti o longevi. Occhio però che incassare un attacco o precipitare dal bordo della pista vi costerà la perdita di un certo numero di frutti… oltre a quella di una considerevole mole di tempo, ovvio!

       

Il roster conta un gran numero di corridori: oltre a quelli di CTR sono stati introdotti infatti anche i boss di CNK, per un totale di 26 [ma ne arriveranno altri attraverso gli aggiornamenti]. In realtà, però, le differenze tra molti corridori sono unicamente estetiche, visto che le caratteristiche degli stessi li dividono in 4 categorie: quelli con alta velocità massima, quelli con alta ripresa, quelli con alta tenuta di strada e quelli bilanciati. Anche Oxide e Penta Penguin, una volta personaggi overpowered, sono stati omologati a questa classificazione; il primo è ora ottenibile sconfiggendolo la prima volta (vedi oltre), il secondo richiede ancora l’inserimento di un codice cheat.

ASPETTA: CI SONO I CHEAT?!?

Per sbloccare Penta Penguin procedete così:

dal menù principale tenete premuti L1+R1 e premete in sequenza

Giù, Destra, Triangolo, Giù, Sinistra, Triangolo, Su

(ebbene sì: è esattamente lo stesso codice del CTR originale!);

se tutto è andato correttamente, dovreste sentire il verso del pinguino.


Nel gioco sono presenti anche tutti gli altri Cheat originali, uguali identici,

ma attivarli vi inibirà la possibilità di ottenere trofei o salvare la partita:

solo Penta Penguin può essere sbloccato liberamente

e una volta attivato sarà conservato nel Save

(dopotutto ormai è un normale personaggio della tipologia Alta Velocità).

E IL MULTIPLAYER?

Il gioco ha conservato la possibilità di giocare fino a 4 giocatori in locale tramite lo split-screen; a questa modalità è stata aggiunto ovviamente il multiplayer online fino a 8 giocatori. Purtroppo, il gioco al momento non consente la soluzione “ibrida”, quella ossia che prevede che più giocatori accedano alla lobby tramite un’unica console [come fanno invece altri giochi]. Mancano attualmente anche graduatorie e partite classificate: gli unici premi ottenibili sono infatti le monete Wumpa tramite cui è poi possibile acquistare nuove skin per pesonaggi e kart tramite lo store in-game, soprannominato Pit-Stop. C’è da dire però che Activision ha promesso numerosi contenuti gratuiti per i prossimi aggiornamenti, a partire da questa stessa settimana, quindi non è escluso che queste features arrivino in futuro.


D’altro canto è pur vero che ai succitati 18 circuiti di CTR (più uno duplicato in grafica retrò) sono stati aggiunti anche i 13 derivanti da CNK, quindi la varietà non manca. Viene inoltre riproposta la modalità Battaglia, fornendo per essa immediatamente le 7+5 arene di CTR e CNK; di quest’ultimo arrivano anche tutte le modalità specifiche, come Acchiappabandiera o Ladri di Pancetta.