Recensione PlayStation 4
<<
<<
Titolo del gioco:
Super Cane Magic ZERO
Anno di uscita:
2019
Genere:
Action RPG
Sviluppatore:
Studio Evil, Sio
Produttore:
Studio Evil, Intragames
Distributore:
PlayStation Store
Multiplayer:
Fino a 4 giocatori esclusivamente in locale
Localizzazione:
Solo testo (no audio)
Requisiti minimi:
Console della famiglia PlayStation 4 (PS4, PS4 Pro) - Una connessione internet a banda larga - Un account PlayStation Network per il download - 2.5 GB di spazio su disco fisso - Un controller per ciascun giocatore - Prezzo: €29,99
Box
  • Diamo la carica ad un plotone di piedi aggressivi
  • Quello è un portale per la dimensione dei cavalli (mappa del mondo)
  • Fatevi sotto, cubetti: vi riduco a granita!
  • Non mancheranno poliziotti alieni e navi spaziali
  • Le verdure mannare vi daranno filo da torcere
  • Fulmini, saette e nemici brutti: c'è proprio di tutto
  • Occhio a non cadere nella lava!
  • Cosa c'è di meglio di menarsi in compagnia?
  • I nemici coi pistoloni saranno particolarmente fastidiosi
  • Quel portone non vuole farsi aprire con le buone
  • Esploriamo una nuova locazione
  • Draghi, pioggia di lapilli, scheletri... altro?
  • Nella città di Popartz potremo parlare con vari personaggi e ottenere quest secondarie
  • Prendere e lanciare: la mossa migliore del gioco!
  • Gli specchi d'acqua potranno essere superati a nuoto, a meno che non impariate a camminarci sopra
  • In tre dentro la cripta disco
  • Un'arena ghiacciata dove lanciarsi bicchieri di petrolio
  • Un'insidia molto LASEEEEEEEEEER!!!!!
  • Sarà bene cercare indizi in giro per l'università della magia
  • Gli effetti di luce potranno essere molto sgargianti
  • Non mancheranno negozi e negozianti
  • Alcuni oggetti saranno più devastanti di altri, per esempio la bomba
  • Questo si che è un after-hour!
  • In compagnia si esplora meglio
  • Potevano mancare i terribili ninja samurai?
  • Leve e interruttori saranno all'ordine del giorno
  • Un momento di calma per fare il punto della situazione
  • La sala centrale dell'università, coi maghi e i loro cani
Redattore: Tommaso 'Tatsumaki' Alisonno
Pubblicato il: 07-06-2019
Quando pensate che un gioco abbia poco senso di esistere ma lo vorrete giocare lo stesso... e vi divertirete!
SONO UNA COMETA MAGICA

Nel mondo di Wotf non va tutto bene: da quando il grande Mago Torta, preside dell’università magica, è sparito, i problemi si moltiplicano soprattutto a causa degli strani fenomeni scatenati dai guaiti del suo cane Aaah, il più grave dei quali è un’incessante pioggia di meteoriti. Uno di questi meteoriti è il protagonista della nostra storia – nome di default Coso o Cosa – il quale si troverà suo malgrado invischiato nella ricerca dei sei grandi Maghi dell’università i cui poteri riuniti potranno finalmente fermare Aaah e portare la pace su Wotf.

Dopo una gestazione durata quasi 5 anni, anche se accompagnata dalla release di una Beta per la modalità Arena, arriva sugli scaffali digitali il gioco realizzato da Studio Evil in collaborazione col fumettista Sio – all’anagrafe Simone Albrigi – creatore del canale Scottecs Toon. Che cosa aspettarsi da un simile connubio? Chiunque conosca Sio sa che si tratta di un pazzoide vulcanico dalle uscite parimenti geniali e demenziali, un uragano di nonsense, di facezie e di giochi di parole al limite dell’infantilismo (e delle percosse); ma anche un appassionato di cultura pop e “nerd”, grande fan di fumetti e cartoni animati, nonché di videogiochi Hardcore, soprattutto se marchiati Nintendo. Basterà tutto ciò per sostenere un gioco a livello commerciale? Andiamo a scoprirlo…

COSI’ MI CHIAMANO FORSE

Cominciamo col dire che il gioco offre due modalità distinte: la modalità Arena, destinata unicamente al multiplayer fino a 4 giocatori (solo in locale), è già piuttosto nota e consiste nel menarsi di santa ragione utilizzando uno dei numerosi personaggi presenti. L’altra modalità, quella più “corposa”, è la Storia in cui guideremo il nostro personaggio – o la nostra squadra se ancora una volta avremo accanto 1-3 amici con cui giocare – attraverso le lande di Wotf cercando di risolvere il problema del cane magico. S’è detto che il protagonista è Coso, ma oltre a poter personalizzare il nome (con un editor assolutamente in linea col resto della follia dilagante) potrete in realtà scegliere il vostro alter ego tra 4 personaggi distinti a cui si aggiungeranno, volta per volta, anche gli altri dell’Arena – tra cui lo stesso Sio! Ciascun personaggio avrà diversi valori nelle caratteristiche di base di vita, attacco, mana, lancio ed ego, nonché un potere “finale” esclusivo ed eventualmente un’abilità passiva.

Per il resto il gioco si configura come un action-RPG bidimensionale: potrete muovere Coso nelle varie direzioni con l’analogico sinistro, raccogliere oggetti e lanciarli nella direzione selezionata tramite l’analogico destro e combattere utilizzando l’arma primaria e secondaria equipaggiate, nonché sferrando eventualmente il succitato attacco “finale”, previa spesa di apposito mana. Una caratteristica interessante del sistema è il fatto che capiterà sovente che i nemici finiscano a terra: in questo caso sarà possibile raccoglierli e lanciarli, in pieno stile Super Mario, causando gravi danni a loro e al bersaglio; il rovescio della medaglia è costituito dal fatto che un nemico a terra non può essere attaccato in maniera convenzionale e se lasciato inerte tenderà a rialzarsi da solo entrando così in uno stato di furia [e questo ci riporta alla mente il primo Mario Bros, quello senza Super].